Carnevali d’Italia: la Top 3 dei migliori carnevali italiani

302

In Italia la tradizione del Carnevale è veramente storica, le prime iniziative carnevalesche hanno secoli di storia e rappresentano feste e iniziative con origini e tradizioni veramente antiche.

Nonostante non si tratti di una festività che viene rappresentata in ogni singola città italiana, in realtà molte di esse hanno le proprie iniziative, ma tre in particolare rappresentano dei veri e propri luoghi di raduni carnevaleschi tra maschere, coriandoli, carri allegorici, musica tipica e tante tante iniziative in programmi ricchi di eventi.

Capiamo in questo articolo la classifica ai vertici nel podio, tra i 3 migliori carnevali italiani.

Carnevale di Viareggio

Il Carnevale di Viareggio è sicuramente al primo posto della classifica, dato che senza di esso la piccola località toscana sarebbe sconosciuta a molti, ma grazie a questo evento è ormai nota alla maggior parte degli italiani.

Sono migliaia le persone che arrivano da ogni angolo dello stivale per vedere uno dei più divertenti e allegorici carnevali d’Italia, quello di Viareggio, rappresentando un vero e proprio evento con un programma fitto di eventi e i cosiddetti “corsi”.

Ogni anno viene stabilito un numero definito di corsi, con delle date e orari specifiche, delle vere e proprie sfilate di carri allegorici a tema, seguiti ognuno da gente mascherata pronta a farti salire sul carro o ballare in strada, tra musica e coriandoli.

Per poter assistere al Carnevale di Viareggio è necessario acquistare un biglietto che possa permettervi di entrare all’interno della via principale sul lungomare, proprio dove passeranno i vari carri allegorici.

Si può acquistare il biglietto per un solo corso oppure quello che vi farà entrare a tutte le sfilate, che solitamente si ripresentano a distanza di pochi giorni l’una dall’altra, fino ad arrivare a quella conclusiva, che prevede la premiazione e la festa finale di chiusura con tanto di spettacolo pirotecnico.

Carnevale di Venezia

Subito dopo quello di Viareggio, non si può rinunciare senza dubbio al magnifico Carnevale di Venezia, un altro simbolo della festività in Italia, tra i più organizzati e visitati in assoluto, grazie alla particolarità dei canali e alla sfilata delle gondole lungo il Canal grande.

La festa di apertura qui è già in per sé una festa magnifica e ricca di iniziative, ma che senza dubbio vede il suo apice con i festeggiamenti in Piazza San Marco, dove band musicali e compagnie teatrali si alternano sul palco allestito appositamente per la festa, creando spettacolo e divertimento a chiunque passi di là.

Nei festeggiamenti si vedranno contendere i 4 scettri in palio tutte le maschere che parteciperanno, tra quelle caratteristiche e quelle meno note.

Venezia ha reso del Carnevale una festa valida tutto l’anno, tant’è che qui nelle vie tra botteghe e negozi di alta moda, sono presenti anche tantissimi artigiani della maschera, lavoro tramandato dalle famiglie per la realizzazione di maschere fatte a mano da colori e particolarità uniche.

Entrare in una bottega di queste vi regalerà emozioni in qualsiasi momento dell’anno e non solamente a Carnevale, ma visitare la città sui canali durante questo periodo, sicuramente vi farà vedere con un occhio diverso Venezia!

Carnevale di Ivrea

Se finora vi abbiamo parlato dei carnevali famosi grazie alla loro storia e tradizione nelle maschere e nelle sfilate di carri allegorici, quello di cui vi stiamo parlando ora è sicuramente famoso per ben altro, dato che l’evento che richiama più pubblico è quello del martedì grasso, quando a scendere in strada nel Carnevale di Ivrea è una vera e propria guerra contro “il tiranno”.

Una guerra dove al posto dei fucili, però, ci sono le arance!

Avete capito bene, proprio il frutto arancione tipico per le spremute, durante il martedì grasso viene utilizzato per una delle riproduzioni carnevalesche più particolari, quella della guerra di arance che va in scena ogni anno ad Ivrea, richiamando migliaia e migliaia di persone a rappresentare la popolazione, contro il tiranno, ovvero contro i governatori cittadini che vengono rappresentati da altre persone collocate sui carri e con ceste stracolme di arance, pronte per esser tirate sulla popolazione.

Quella che vi può sembrare una lotta goliardica, qui, è una vera e propria rappresentazione presa molto sul serio dalla gente del posto. Se non avete voglia di sporcarvi o non siete disposti a rischiare uno o più aranci in faccia, allora non è il luogo giusto per voi, se invece avete l’animo guerrigliero e siete pronti a sporcarvi le mani divertendovi, allora si, è proprio qui che dovrete dirigervi per Carnevale!

CONDIVIDI