Carnevale di Capua 2019: il programma delle sfilate dei carri allegorici

2632
carnevale capua 2018
Carnevale di Capua – Foto: www.eptcaserta.it

Il Carnevale di Capua, giunto nel 2018 alla 132esima edizione, sin dai tempi del medioevo resta il più antico carnevale in Campania.

Una tradizione di cui la città è fiera da sempre e che coinvolge tutti i cittadini per renderla sempre più spettacolare.

Ogni anno tante maschere diverse rallegrano questo evento, trasformando il centro storico della città in una festa di carnevale unica nel suo genere.

I giorni di festa si susseguono a ritmo di bande musicali, spettacoli itineranti, gruppi folkloristici e artisti di strada in cui musica e divertimento sono il vero divertimento di ogni edizione del carnevale capuano.

L’edizione di quest’anno si svolge dal 8 febbraio al 13, giorno di martedì grasso, con un programma ricco di tante novità che come ogni anno ha attirato grandi e piccini.

Tutta la popolazione partecipa al grande lavoro che ogni anno i maestri cartapestai dedicano a questa manifestazione.

La principale attrazione del carnevale è la sfilata dei carri allegorici che ha come protagonista la vita sociale e in particolar modo la politica.

La festa ha inizio solo quando il sindaco consegna le chiavi della città al Re Carnevale che per qualche giorno diventa il padrone della città e subito dopo si reca in Piazza dei Giudici a sbeffeggiare tutti coloro che hanno commesso delle malefatte durante l’anno.

Un carnevale bellissimo che ogni attira tanti visitatori che tra l’altro sono pronti a partecipare in veri e propri gruppi mascherati dove si susseguono maschere antiche che fanno parte della storia del carnevale mondiale come pulcinella e maschere moderne che rappresentano in maniera incisiva, i nuovi miti della nostra era.

Tutti sono invitati a prendere parte a questa colorata festa in maschera che attraversa tutta la città, non tralasciando nemmeno il bellissimo ponte vecchio romano.

Le strade si riempono di voci e di allegria e soprattutto dei simboli per eccellenza del carnevale cioè i coriandoli e per chiudere in bellezza, dopo tanta fatica meritata, non possono mancare i fuochi d’artificio, segno che anche questa volta il carnevale può chiudere i suoi battenti.

Storia del Carnevale di Capua

carnevale di capua 2018 storia

I riti carnevaleschi, festeggiati durante il mese di febbraio, affondano le proprie radici in antichissimi culti pagani che celebrano la rinascita e la fertilità, in concomitanza con l’inizio dell’anno solare.

Nella città di Capua, a questi riti plebei di immemore tradizione si innestano i festeggiamenti della nobiltà: nel 1886, gli esponenti della classe più ricca del paese decidono di unirsi al popolo, dando vita a una parata mascherata senza precedenti.

La storia del Carnevale di Capua ha quindi inizio con una insolita mescolanza di ricchezza e povertà, lusso e tradizioni agro-pastorali in grado di unire, così come accade ancora oggi, tutta la popolazione in un’unica manifestazione di amore per la vita.

Booking.com

Addentrarsi nella storia di questa celebrazione, osservando le tematiche e le varie maschere caricaturali utilizzate nel tempo, significa comprendere la vera identità di Capua e l’intera tradizione del Carnevale in Campania.

Non solo i tradizionali i carri allegorici realizzati in cartapesta, ma anche le danze e i canti di satira – detti ”cicuzze” – compongono oggi una parata profondamente legata alle tradizioni più antiche.

Nonostante il cambiamento dei tempi e la necessità di adattare le tematiche ai problemi sentiti come attuali, infatti, quello che non cambia è la capacità di guardare al presente attraverso l’occhio acuto dell’ironia e della critica sociale.

Le maschere e le allegorie rappresentate dai carri, quindi, non sono altro che una dissacrante visione di ciò che ci circonda: vizi e debolezze, pregi e difetti, avvenimenti e personaggi che compongono il caleidoscopio dell’umanità.

Su tutti troneggia il grande Re Carnevale, spirito della festa e del rinnovamento che guida la sua corte di maschere tradizionali italiane e personaggi popolari, impersonando l’anno che si chiude e sacrificandosi per l’inizio di un nuovo ciclo di rinnovamento.

I festeggiamenti hanno inizio proprio con la simbolica consegna al Re Carnevale da parte del Sindaco delle chiavi della città, che per qualche giorno abbandonerà le sue solite vesti per lasciare spazio al divertimento e al caos.

Carri del Carnevale di Capua

I grandi protagonisti dell’evento sono i carri del Carnevale di Capua, frutto dell’estro dei maestri cartapestai.

Quella dei carri allegorici è un’arte comune alle tradizioni popolari di molte città italiane, ma raggiunge qui un livello di raffinatezza e creatività difficili da trovare altrove.

Le sfilate di Capua lasciano ampio spazio alle tematiche del folklore locale, ma non mancano di attingere continuamente alle novità più attuali per rinnovarsi anno dopo anno.

Le raffigurazioni portano quindi in scena, con forme e colori sempre nuovi e spettacolari, miserie e piccolezze dell’animo umano, caricature di personaggi in vista e allegorie che esorcizzano le nostre paure più profonde.

Ogni anno, l’intera città si mobilita in una sfida a chi riesce a creare il carro più bello e sorprendente, in grado di lasciare senza fiato chi ha la fortuna di ammirare la parata.

Tra le strade del borgo illuminato a festa, i carri allegorici sfilano sotto gli occhi di turisti e popolazione locale in una celebrazione della vita che rinasce ogni anno dalle proprie ceneri.

Programma del Carnevale di Capua 2019

L’Edizione del Carnevale di Capua 2019 sarà spettacolare grazie ad un calendario e ad un programma ricco di eventi. Come di consueto, sono previste le sfilate in maschera per le vie più importanti della città accompagnate dai gruppi musicali e da tanta buona musica. Eventi principali della manifestazione:

Date:

Orario:

Prezzi:

Biglietti:

Programma completo: tutte le info le potete trovare sul sito ufficiale della manifestazione.

CONDIVIDI