Carnevale di San Giovanni in Persiceto 2019: programma della sfilata dei carri allegorici

1136
carnevale di san giovanni in persiceto 2018
Carnevale di San Giovanni in Persiceto

Il Carnevale di San Giovanni in Persiceto è una festa in maschera fra le più più belle e colorate dell’Emilia Romagna, capace di attirare ogni anno migliaia di turisti desiderosi di trascorrere momenti memorabili all’insegna del divertimento puro.

Nato ufficialmente nel 1874 e celebrato ogni anno nel mese di Febbraio, il carnevale storico persicetano deve le sue origini alla fondazione della Società di Bertoldo, la prima fra le società carnevalesche che ancora oggi si sfidano durante la sfilata dei carri allegorici per ottenere il Gonfalone Bianco, il simbolo con il quale viene premiato il carro migliore presso Piazza del Popolo.

Molto famosa in questa manifestazione è la figura del Re Bertoldo, che si diffuse nella provincia di Bologna durante l’epoca rinascimentale quando lo scrittore Giulio Cesare Croce diede una descrizione ironica e burlesca di questo personaggio.

Assieme ai suoi comprimari Marcolfa e Bertoldino, questo personaggio divenne nel cinquecento una maschera tipica del carnevale persicetano.

Durante l’ottocento, inoltre, questa figura fu eletta Re del Carnevale dalla comunità persicetana, che la trasformò in una sorta di giullare di corte capace di incarnare perfettamente gli ideali carnevaleschi.

La sfilata dei carri e le mascherate in gruppo nel centro storico della cittadina sono gli elementi di maggior spicco di questa splendida manifestazione, che rappresenta una chicca del patrimonio culturale emiliano.

Il corso mascherato ed il carnevale dei bambini fanno da cornice ad un evento caratterizzato da musica, coriandoli, dolci tipici emiliani e tanto divertimento per grandi e piccini.

Come da programma, l’edizione 2018 del Carnevale di San Giovanni in Persiceto si svolgerà fra domenica 4 febbraio e domenica 11 febbraio, anche grazie al contributo dell’associazione del carnevale persicetano che ogni anno si impegna nell’organizzazione di questo unico ed imperdibile evento.

Storia del Carnevale di San Giovanni in Persiceto

carnevale persicetano 2018

La nascita del carnevale storico persicetano si data ufficialmente al 1874, anno che segna la fondazione della Società di Bertoldo, la prima costituitasi tra le diverse Società che ancora oggi si sfidano ogni anno in occasione del Carnevale di San Giovanni in Persiceto per l’ottenimento del Gonfalone bianco, il premio assegnato al carro primo classificato.

La figura di Bertoldo invece si diffonde in area emiliana in epoca rinascimentale, grazie alla penna di un persicetano amatissimo, lo scrittore Giulio Cesare Croce, una figura che si lega strettamente, nello spirito e nell’ispirazione, al Carnevale di Persiceto.

Booking.com

In area bolognese, infatti, Ulisse Aldovrandi e Giulio Cesare Croce sono, “carnevalescamente” parlando, le due opposte facce di una stessa moneta.

Se il serioso ambiente universitario bolognese è rappresentato dalla figura dell’Aldovrandi, con un tipico rovesciamento carnevalesco il personaggio che vi si oppone è appunto lo scrittore persicetano.

Il Croce nacque nel 1550 da una famiglia di umili origini e condizioni, iniziò prestissimo a scrivere versi, ridanciani e burleschi, con i quali allietava il circondario e la nobile famiglia bolognese dei Fantuzzi.

Divenne questa l’attività principale del Croce che si fece cantastorie e girovago, traendo spunto per i propri versi dalla tradizione popolare, accompagnandosi con un rudimentale violino, producendo e vendendo in autonomia le proprie opere a stampa.

Ebbe due mogli e 14 figli e morì, come è facile immaginare in completa miseria, nel 1609.

Sulla tradizione letteraria e popolare creata da Giulio Cesare Croce si fonda il più importante carnevale di Bologna.

Carri del carnevale di San Giovanni in Persiceto

Sono tredici oggi le Società carnevalesche alle quali aderiscono i cittadini di Persiceto che per mesi si dedicano alla costruzione degli elaboratissimi carri, nel tempo libero e a proprie spese.

Un lavoro spesso notturno e segreto che coinvolge improvvisati architetti, ingegneri, artisti e scenografi.

La sfilata dei carri alla quale si assiste durante la prima delle due domeniche dedicate al carnevale, svolge un percorso circolare lungo le vie cittadine per terminare in Piazza del Popolo nel momento in cui, con lo spillo di ciascun carro, si manifesta la maestria delle singole Società nell’ingegnosa invenzione ed elaborazione della trasfigurazione allegorica.

Lo spillo, in un tripudio di forme, colori, coriandoli e fumo colorato, trasforma ogni carro in un palcoscenico per le simpaticissime maschere e per le loro brevi e burlesche rappresentazioni teatrali.

La premiazione del carro giudicato più spettacolare si svolge la domenica successiva con l’assegnazione, dopo la consueta sfilata, del Gonfalone bianco al carro giunto primo in classifica.

Segue il conferimento di gonfaloni via via più scuri, fino alla consegna del Gonfalone nero al carro ultimo classificato.

Il punteggio viene assegnato da una giuria composta da tre membri considerando la riuscita dello spillo per quanto riguarda gli aspetti artistici, ingegneristici e performativi.

Maschere del Carnevale di Persiceto

Il Croce fece in qualche modo di Bertoldo un proprio alter ego, tratteggiando sul personaggio la figura del contadino povero ma astuto che sopravvive a corte, prendendo in giro i potenti, senza perdere la propria preziosa indipendenza.

Nella seconda metà dell’Ottocento la comunità persicetana recuperò questa figura, una sorta di giullare e buffone di corte, e dunque personificazione stessa dell’idea del carnevale, eleggendola a Re del Carnevale storico persicetano.

Comprimari di Bertoldo, nelle storie del Croce come nell’ambito delle maschere del carnevale, sono la moglie Marcolfa e il figlio Bertoldino.

Le tre maschere principali sfilano lungo i vicoli di San Giovanni in Persiceto seguite dalla propria corte e dai carri.

Le altre maschere persicetane – quelle tradizionali hanno nomi dialettali come Santón e Ocarón – possono organizzarsi sfilando in mascherate di gruppo o presentarsi come maschere singole.

Il carnevale si chiude nel pomeriggio della seconda domenica con la tradizionale bruciata del Re Bertoldo.

Programma Carnevale di San Giovanni in Persiceto 2019

programma carnevale san giovanni persiceto 2018

Per tutte le informazioni e le date sul programma del Carnevale di San Giovanni in Persiceto 2018, vi invitiamo a consultare il sito ufficiale della manifestazione carnevalesca trentina.

CONDIVIDI