Carnevale di Pordenone 2019: date della sfilata dei carri mascherati

2269
carnevale pordenone 2018
Carnevale di Pordenone 2018 – Foto: www.eventiesagre.it

Il Carnevale di Pordenone, un piccolo comune del Friuli Venezia Giulia, è un evento che si svolge ogni anno a Febbraio per le vie del centro storico dove grandi e piccini potranno immergersi nel puro divertimento grazie ai gruppi mascherati e alla sfilata dei carri allegorici.

Per questa manifestazione in maschera, sono molti i carri mascherati che arrivano da tutto il Friuli che prendono spunto da temi di attualità, sociali, satira politica fino ai cartoni animati.

Sabato 3 e domenica 4 Febbraio avrà luogo il corso mascherato che partirà da Via Dante per poi arrivare, durante il suo percorso, in Piazza XX Settembre.

Come da tradizione, il Carnevale di Pordenone si concluderà con il veglioncino dei bambini sempre in Piazza XX Settembre.

Martedì grasso 13 Febbraio 2018, la piazza cittadina diventerà un tripudio di maschere, colori, musica e coriandoli, regalando una giornata memorabile ai più piccoli.

Il programma della festa in maschera prevede anche gonfiabili, attività di gruppo per celebrare i giochi di una volta e anche trucca-bimbi.

Storia del Carnevale di Pordenone

carnevale di pordenone 2018
Carnevale di Pordenone

Non ci sono molte notizie sulla storia del Carnevale di Pordenone, ma la nota più antica risale al 1648, scritta da Giulio Missini, un francescano inquisitore di Aquileia.

Il contenuto che descrive un’usanza pordenonese relativa alla celebrazione carnevalesca è quello di una lettera indirizzata dal religioso a un collega romano.

Ovviamente il tono è preoccupante, perché l’evento è ritenuto sacrilego.

Ciò che Missini aveva visto era una mascherata con cinque personaggi: un con l’abito, il cordone e il cappuccio di San Francesco, l’altro vestito da prete secolare, il terzo mascherato da dottore, il quarto da soldato e il quinto, che li tirava, appariva come una meretrice.

La donna di facili costumi, peraltro impersonata da un uomo, conduceva alla perdizione religiosi e rappresentanti militari e della sanità pubblica. Nella narrazione dell’episodio incriminato si fa riferimento all’intervento dei frati di Pordenone che avevano immediatamente interrotto la rappresentazione che stava percorrendo le strade cittadine, ma l’irriverenza era certamente tipica del carnevale pordenonese.

Alcuni anni dopo in una piazza della città alcuni giovani portarono un pupazzo e mimarono la confessione. Sono queste le prime notizie sulle origini del Carnevale di Pordenone, che era più un’occasione di protesta contro le leggi religiose che erano state diffusi in Friuli Venezia Giulia all’epoca.

La formula moderna è certamente più recente, ma non si conoscono bene le origini di tali tradizioni.

Risale al XX secolo la manifestazione carnevalesca pordenonese come la si vede oggi. Quindici carri e una moltitudine di maschere sono al centro delle sfilate moderne, ma nel capoluogo di provincia ci sono moltissime feste al chiuso che forse rispecchiano la tradizione della protesta, tramutata in presa in giro di alcuni personaggi e avvenimenti dell’attualità locale.

In Friuli Venezia Giulia le maschere tipiche, inventate nei secoli passate ispirandosi alle manifestazioni carnevalesche alpine, sono i Blumari, i Maschkar e gli Jutalan, montanari un po’ rudi.

A Pordenone, inoltre, c’è l’usanza di chiudere il carnevale a metà Quaresima con il ”Rogo della vecia”, una vecchia che simboleggia la chiusura dell’evento e che si porta dietro gli eventi dell’anno passato e l’inverno.

Carri Mascherati del Carnevale di Pordenone

Per qualche anno la sfilata dei carri del Carnevale di Pordenone non ha avuto luogo, ma nel 2017 hanno ritrovato la gioia e i volontari dell’organizzazione del serpentone di attrazioni in movimento.

Vari gruppi si sono dati da fare per costruire statue in cartapesta e innovativi e originali meccanismi per far divertire, stupire e soprattutto vincere la gara per il miglior carro, deciso dalla giuria di esperti e personalità del territorio.

Oltre a scegliere l’attrazione mobile, i giurati hanno il compito di assegnare un riconoscimento anche alle maschere migliori, suddivise in differenti categorie: singoli, coppie e gruppi.

I carri mascherati del Carnevale di Pordenone sono comunque i protagonisti indiscussi, perché scendono in campo le diverse associazioni locali, dalla Filarmonica alla Pro Loco, passando per le organizzazioni dei diversi rioni.

Ognuno propone la propria rappresentazione. Ci sono gruppi che sfruttano la fantasia puntando soprattutto su costumi, colori, gadget e animazioni, mentre altri si ispirano a film conosciuti o storie popolari, ma non manca mai chi trae idee direttamente dalla storia e dall’attualità di Pordenone oppure del mondo.

Infatti su alcuni carri del Carnevale di Pordenone appaiono politici e celebrità italiane o straniere, naturalmente impersonate dai figuranti o da fantocci appositamente creati.

Insomma la parola chiave è sempre il divertimento, perché nella sfilata tra le strade dei rioni e del centro tutti devono sorridere e partecipare, lasciandosi conquistare dalla creatività delle varie associazioni impiegate nelle preparazioni carnevalesche in tutti i mesi che precedono l’evento.

Date del Carnevale di Pordenone 2019

programma carnevale pordenone 2018

Per tutte le informazioni sulle date e sul programma della edizione 2018 del Carnevale di Pordenone, vi invitiamo a consultare il sito ufficiale della manifestazione carnevalesca friulana.

CONDIVIDI