Carnevale di Crescentino 2019: inno, date e programmi della sfilata dei carri

240
carnevale crescentino 2019
Carnevale di Crescentino: Foto: www.giornalelavoce.it

Il Carnevale di Crescentino è un evento che ogni anno attira migliaia di piemontesi in questa bella città del basso vercellese.

Una settimana di festeggiamenti che mettono al centro della festa pubblica la gioia, la spensieratezza e le risate di questa particolare manifestazione storica in maschera.

La 44° Edizione del carnevale storico crescentinese,  come ogni anno si apre il sabato precedente al Martedì Grasso, giorno in cui vengono proclamati il Conte Tizzoni e la Regina Papetta.

Essi vengono proclamati nel primo pomeriggio per poi essere seguiti dal Corteo Storico, accompagnati dal suono di gruppi folkloristici locali. Una spettacolarità che si chiude di sera tutti insieme, quando viene fatta la Cena di Gala.

Il programma del Carnevale Storico di Crescentino è come un’agenda molto fitta.

Infatti la domenica, il giorno di maggiori festeggiamenti non ci si riposa un attimo. Si parte con la passeggiata musicale della Corte Carnevalesca che cammina da Piazza Carretto a Piazza Garibaldi, viene issata la Bandiera de La Biricchina, l’organizzazione che da ormai quattro anni regala tante emozioni in questo giorno alla popolazione crescentinese.

Nel pomeriggio arriva l’esplosione di suoni e colori quando passano in sfilata i migliori carri in cartapesta, creati dagli artigiani del luogo e da appassionati di tutto il Piemonte.

Per tutto il resto della settimana poi, il conte Tizzoni e la regina Papetta visiteranno Enti, Scuole ed istituti cittadini per portare un sorriso e un assaggio del carnevale in ogni dove.

La settimana di festeggiamenti del Carnevale di Crescentino si chiude poi la domenica successiva al giovedì santo. In quella sera viene fatta la fagiolata benefica.

Si tratta di un piatto tipico della provincia piemontese, in cui vengono serviti i fagioli cotti in caüdere (paioli) di rame, insieme a lardo e salumi. Alla stessa cena, a cui partecipano la Regina Papetta e il Conte Tizzoni con tutta la corte carnevalesca, vengono estratti i vincitori della Lotteria del Carnevale, in cui vengono messi in palio diversi premi dalla città, per regalare a qualcuno qualcosa in più oltre l’emozione.

Storia del Carnevale storico di Crescentino

carnevale storico crescentino 2019
Carnevale storico crescentinese – Foto: www.carnevaledicrescentino.it

Nella notte tra il 14 e il 15 febbraio di alcuni secoli fa, una novella sposa si trovava in letto col conte Tizzoni, signorotto locale che si era arrecato il diritto di passare con le donne appena sposate la prima notte di nozze.

Ma quella notte le cose andarono diversamente, quando la ragazza sventolò dal balcone la testa decapitata del conte Tizzoni.

Da allora fu poi conosciuta come la Regina Papetta. Nello stesso momento, il popolo iniziava la sua rivolta richiamato dai tre tocchi della Campana della Torre Civica.

Nello stesso momento, un gruppo di rivoltosi vischesi venne in aiuto ai crescentinesi, gesto che ancora oggi celebra la fratellanza tra Crescentino e Vische.

Se tutto ciò però si perde nella leggenda, i documenti ufficiali che testimoniano la nascita del Carnevale di Crescentino risalgono al 1929, quando venne organizzata un’unica edizione isolata dall’ex Circolo Fides.

Booking.com

Ex perché poco dopo il Circolo venne chiuso dal Partito Fascista. Questo gesto smorzò i sorrisi di febbraio per molti anni che però si riaccesero nel dopoguerra, quando nel 1946 si svolse un’altra edizione del Carnevale di Crescentino.

La storia successiva è un susseguirsi di interruzioni e riprese. Ogni tappa di ripresa però ha in comune con le altre il fatto di essere stata messa in piedi volontariamente dai crescentinesi, simbolo di come questa tradizione sia radicata nella città e di come ci sia la volontà di portarla avanti, perché un sorriso vale tutti gli sforzi che si fanno.

Probabilmente è questo il messaggio che vuole diffondere l’associazione de I Biricchini, che dal 2014 ad oggi porta avanti gli eventi del carnevale crescentinese.

Carri del Carnevale di Crescentino

Il corso mascherato è la voce segnata in rosso nell’agenda del Carnevale di Crescentino.

Si tratta della tanto tradizionale quanto spettacolare sfilata dei carri allegorici che avviene per la città la domenica antecedente il giovedì santo.

I carri allegorici che partecipano alla sfilata attraversano per tre volte il circuito cittadino, facendo un percorso ad anello partendo dalla principale piazza Garibaldi passando per le vie del centro storico.

I carri, spettacolari opere di ingegno e allegorici di vivacità, sono il simbolo dell’impegno, della gioia e della spensieratezza che fanno da sfondo al Carnevale di Crescentino.

Essi, inoltre, con il loro percorso fanno riferimento a un altro fatto storico importante, il dettaglio della rivoluzione.

Nel momento in cui la Regina Papetta esibì la testa del Conte Tizzoni, alla campana vennero dati tre tocchi di martelletto, la stessa campana che oggi è custodita e suonata a Carnevale al comune di Crescentino.

La sfilata di carri allegorici è accompagnata poi da bande musicali, majorette, gruppi storici e folkloristici, tutti colorati delle tonalità più vivaci dell’arcobaleno.

Un pentolone in cui ribollono vivacità, spensieratezza e spettacolarità che viene tenuto sul fuoco per almeno tre ore di spettacolo ininterrotte che si svolgono per le vie cittadine.

E una volta che il pentolone è pronto il piatto sarà l’emozione che rimarrà per sempre nello stomaco degli oltre quattromila spettatori che ogni anno assistono.

Programma del Carnevale di Crescentino 2019

programma carnevale crescentino 2019
Programma del carnevale storico di Crescentino – Foto: www.eventiesagre.it

Il programma della manifestazione come sempre è molto ricco. Di seguito gli appuntamenti più importanti.

Date: 23 e 24 Febbraio 2019

Orario:

Prezzi:

Biglietti:

Programma completo: tutte le info le potete trovare sul sito ufficiale della manifestazione.

CONDIVIDI