Carnevale di Cagliari 2018

310
carnevale cagliari 2018
Carnevale di Cagliari – Foto: www.sardiniapost.it

Il Carnevale di Cagliari si svolge in una delle città più pittoresche della Sardegna.

La cittadina che si affaccia sul golfo degli Angeli, vanta una storia antichissima che unita al clima mite e all’incantevole mare, rende il luogo una meta straordinaria.

Maschere e carri allegorici si fondono a leggenda e folclore per la festa più colorata dell’anno coinvolgendo i tanti turisti, sempre più numerosi.

Qui, tra il centro storico ed il Villaggio Pescatori, al suono inconfondibile della Ratantira potrete divertirvi in compagnia tra le sfilate delle maschere tradizionali, la musica locale, degustazione delle zeppole ed il rogo di Re Cancioffali.

Storia del Carnevale di Cagliari

carnevale di cagliari 2018 storia

La storia del Carnevale di Cagliari, trova origini in tempi molto lontani.

Non abbiamo documentazione in merito, ma ritroviamo la celebrazione di antichi riti in costumi e danze che mostrano ancora il colore locale e lo tramandano di generazione in generazione.

I festeggiamenti carnevaleschi, nel capoluogo sardo, sono il simbolo della Primavera che sta per tornare, dopo il lungo inverno, e con la rinascita della natura, anche della voglia di vivere la città.

L’inizio della festa è segnato dal suono del tamburo, che anima le strade nelle domeniche e in particolare a partire dal 17 gennaio, giorno in cui si festeggia Sant’Antonio Abate.

Booking.com

Ma l’apertura del carnevale avviene ad opera di Su Bandidori che percorre le vie del centro declamando versi in rima e in lingua sarda; si tratta di versi scherzosi e al tempo stesso licenziosi.

Il banditore è accompagnato dall’allegro seguito dei tamburi, che con le caratteristiche percussioni da voce ad un rituale vero e proprio tipico della tradizione cagliaritana.

La Sa Ratantira è quindi il suono tipico del Carnevale di Cagliari e i tamburi hanno il compito d’invitare alla danza per potersi muovere al loro ritmo.

Un ritmo che ricorda danze arcaiche, custodite e tramandate dalla memoria e che invitano a lasciarsi andare e a godere degli eccessi prima della Quaresima, tempo di austerità e riflessione.

Oltre al tamburo, per le strade, riecheggia anche “Cambarà cambarà cambarà e maccioni, pisciurrè, sparedda e mumungioni!”: una filastrocca recitata durante le sfilate del martedì e del giovedì grasso. È una sorta di richiamo al mare, ai suoi suoni e ai suoi doni.

Per tradizione questa filastrocca o cantilena, viene recitata in ogni manifestazione, religiosa o pagana a testimonianza dell’amore verso il mare, da parte di cagliaritani e a dimostrazione che spesso sacro e profano si mescolano per dare vita a imperdibili rituali.

Rogo di Cancioffali

carnevale cagliari 2018 cancioffali
Re Cancioffali – Foto: www.vistanet.it

Il momento culminante e più atteso di tutta la manifestazione, è il giorno della cosiddetta pentolaccia al Villaggio Pescatori, durante il quale il carnevale viene bruciato. A Cagliari, per tradizione, prende le sembianze di Re Giorgio, o Re Cancioffali, simbolo della burla e della golosità. Il suo rogo avviene tra le grida euforiche della folla in festa e rappresenta la fine del Carnevale e l’inizio della Quaresima.

Maschere tipiche del Carnevale di Cagliari

maschere carnevale cagliari 2018

Le maschere tipiche cagliaritane si presentano differenti dalle altre presenti su territorio nazionale, ma anche sullo stesso territorio sardo.

In un gioco che si rinnova ogni anno, si ritrovano personaggi quasi simili a quelli tradizionali della commedia dell’arte e che si trasformano ed esasperano, con le caratterizzazioni di mestieri e personaggi più significativi ed emblematici per la città.

Accanto alla figura di Su Bandidori, ossia del banditore, ritroviamo delle figure che hanno un legame simbolico e in un certo senso rappresentano la città. Così le vie del centro sono popolate da curiose figure come Sa Fiùda, la vedova inconsolabile o Su Caddemis, il mendicante che chiede l’elemosina. O come Sa Panettiera, ovvero la panettiera che va in giro per strada a spifferare i segreti degli abitanti del quartiere.

Se vi trovate in città durante il Carnevale di Cagliari, non perdete l’occasione per vivere la manifestazione in mezzo ai suoi abitanti. Ma, soprattutto, non ripartite senza assaggiare i dolci tipici della festa: le zeppole. Non vi preoccupate se non doveste fare in tempo: i cagliaritani ne sono talmente golosi da prepararle tutto l’anno!

Programma del Carnevale di Cagliari 2018

programma carnevale cagliari 2018

L’Edizione 2018 del Carnevale di Cagliari non smette di stupire grazie ad un calendario e ad un programma ricco di iniziative. Come di consueto, sono previste le sfilate in maschera per le vie più importanti della città accompagnate dai gruppi musicali che suoneranno le tipiche melodie del folklore locale.

Le date della manifestazione saranno:

  • Giovedì 08 Febbraio 2018
  • Domenica 11 Febbraio 2018
  • Martedì 13 Febbraio 2018

Per maggiori informazioni, vi invitiamo a consultare la pagina facebook della manifestazione carnevalesca sarda.

CONDIVIDI