Carnevale di Pont-Saint-Martin 2019: programma, personaggi e ninfa della festa in maschera

1134
carnevale pont saint martin 2018
Carnevale di Pont Saint-Martin – Foto: www.italia.it

Il Carnevale di Pont-Saint-Martin è la più importante manifestazione carnevalesca che si celebra in Valle d’Aosta.

Conosciuto anche con il nome di carnevale storico, l’evento che ha per protagonista la piccola cittadina valdostana si celebra ogni anno durante il mese di Febbraio.

Uno dei simboli più importanti è il millenario ponte romano di San Martino, che dà il nome al paese stesso, abitato da poco più di 3.000 abitanti.

In occasione della festa in maschera, viene ricordata la sconfitta del popolo dei Salassi, battuti dai romani.

I personaggi storici che sfilano per le vie del centro storico, sono la Ninfa del Lys, i Salassi del Lys, le guardie romane, il Vescovo Martino e i tribuni della plebe.

Inoltre, il Carnevale di Pont-Saint-Martin è famoso per la corsa delle bighe, un evento che prevede anche la sfilata dei carri allegorici, i quali attraversano piazza IV Novembre, Via Roma e Piazza 1° Maggio insieme alla banda musicale, ai gruppi mascherati e folcloristici.

Questo spettacolo di musica e maschere riesce ad attirare, al suono di pifferi e tamburi, numerosi turisti, incuriositi dalla sfilata delle insulae e dalla caratteristica staffetta romana.

In occasione dell’ultimo giorno di carnevale, che corrisponde alla giornata di martedì grasso, c’è il tradizionale rogo del Diavolo, a cui viene fatto seguire, nell’ordine, un corso di gala e un grande spettacolo piromusicale.

Subito dopo il rogo della maschera del Diavolo, avviene inoltre la consegna dello stendardo al sindaco.

Durante le giornate della festa in maschera, i visitatori possono degustare alcuni piatti della tradizione valdostana e del posto, tra cui anche la buonissima polenta e mërluss.

Quella di quest’anno, è stata la 108° Edizione del Carnevale storico di Pont-Saint-Martin.

Storia del Carnevale di Pont-Saint-Martin

Questo evento nacque più di 100 anni fa; esattamente, la prima rappresentazione risale al lontano 1902, ma si trattava di un piccolo evento molto differente dall’attuale splendore di questa manifestazione.

Fu soltanto nel 1910 che il Carnevale di Pont-Saint-Martin iniziò a prendere veramente forma, arricchendosi di quel senso di allegria, voglia di trasgressione e spensieratezza che lo accompagnano ancora oggi.

Nel corso degli anni, gli abitanti della cittadina si appassionarono presto al loro evento in maschera, che entrò a pieno titolo nella storia della città, oggi amato da tutti, grandi, piccoli e turisti.

Booking.com

Come dicevamo, il 1910 è indicato come l’anno di inizio della storia del carnevale cittadino a causa dell’inno. In quella stagione, il maestro Angelo Burbatti e il letterato Pier Pacifico Portè crearono le note e i versi che accompagnano da allora il carnevale. L’inno è eseguito oggi dalla Banda Musicale della città, un sottofondo immancabile che sancisce inesorabile i giorni di festa del paesino valdostano.

Il Carnevale di Pont-Saint-Martin è anche oggetto di una leggenda antica, una storia che viene narrata e trasmessa dagli abitanti della città, continuando a passare di generazione in generazione.

La leggenda della Fata di Colombera narra di una ninfa che abitava una grotta a Réchanter, piccola borgata adiacente Pont-Saint-Martin. Gli abitanti della città però si dimostrarono ostili alla sua presenza, tanto da costringerla a fuggire. Lei per vendicarsi scatenò una pioggia torrenziale.

A quel punto i cittadini supplicarono il suo perdono e le chiesero di risparmiare la città. La ninfa, allora commossa, calmò la sua ira e, mentre scompariva nella valle, la accompagnarono con grida di giubilo, che riecheggiano ancora durante i giorni di festa.

Carri del Carnevale di Pont-Saint-Martin

Tra i carri allegorici del Carnevale di Pont-Saint-Martin ci sono le famosissime bighe romane, che sapientemente condotte da esperti guidatori si scontrano nella corsa delle bighe selezionati in tutta la Valle d’Aosta.

Impazzando lungo le vie della città, i vari equipaggi si contendono la vittoria finale. A fare da traino un team di ragazzi e ragazze atletici, che si allenano tutto l’anno per vincere questa gravosa sfida carnevalesca.

I trattori trainano anche una serie di carri allegorici in tema con lo spirito del carnevale, con temi riguardanti le sagre e gli eventi culinari, i balli e le leggende.

Immancabile il carro rappresentante il ponte romano di Pont-Saint-Martin, dal quale alcuni personaggi lanciano fiori e caramelle verso il pubblico, per l’entusiasmo dei più piccini così come sempre un carro allegorico è per il personaggio principale del carnevale, il Diavolo, il più spettacolare ed elaborato di tutta la sfilata.

Maschere del Carnevale di Pont-Saint-Martin

maschere carnevale pont saint martin 2018
Maschere di Carnevale a Pont Saint-Martin – Foto: www.vdamonamour.it

Tanti i personaggi protagonisti del Carnevale di Pont-Saint-Martin, che ancora oggi rivivono nelle maschere che animano le sfilate e le feste della manifestazione.

La maschera principale rimane quella del Diavolo. Ogni anno viene scelto un fortunato abitante della città per impersonarlo, che indossa il famoso costume rosso fuoco con la cuffia cornuta, il mantello, la coda e il tridente.

Questo personaggio simboleggia il Diavolo preso in giro da San Martino, che dopo averlo convinto a costruire il ponte gli nega il riconoscimento del premio, attirandosi tutte le sue ire.

Altro protagonista è proprio San Martino, il nemico del Diavolo, il frate munito di spada che protegge la città con la parola del Signore e la forza del suo passato militare.

Tra gli altri personaggi rappresentati nelle maschere del Carnevale di Pont-Saint-Martin troviamo la bellissima Ninfa del Lys, la protagonista della leggenda della Fata di Colombera, probabilmente la più amata dal pubblico.

Impersonata sempre da una donna bellissima, durante i giorni di festa del carnevale va in giro per la città regalando caramelle e fiori, sempre con uno sguardo dolce e gentile. Ogni volta che la si incontra è tradizione esclamare “Viva la ninfa”, per ricevere il suo sorriso incantatore.

Non mancano le maschere di tradizione romana, come il capo delle guardie, le ancelle, il console, i tribuni della plebe, le guardie, i salassi, le fanciulle, i senatori e il Magistratus, colui che sovrintende a tutte le cerimonie e vigila sullo svolgimento del carnevale.

Programma Carnevale Pont-Saint-Martin 2019

programma carnevale pont saint martin 2018

Il Carnevale di Pont-Saint-Martin 2018 si svolgerà da sabato 6 Gennaio fino a mercoledì 14 Febbraio, con un programma ricco di appuntamenti imperdibili tra eventi enogastronomici e sfilate. Ecco le date più importanti.

  • Sabato 6 Gennaio 2018 – Festa di apertura del carnevale, con la sfilata della Banda musicale di Pont-Saint-Martin. Si prosegue con alcuni incontri culinari, come la fagiolata in Piazza dei Leoni, per finire alla Maison du Boulodrome con la Cena del Bollito Misto e la Serata Danzante a partire dalle 22.
  • Giovedì 8 febbraio 2018 – Grande appuntamento con il Mini Carnevale Storico, con la sfilata dei bambini alle 14 in Piazza IV novembre, mentre la sera a partire dalle 21 nell’Auditorium Comunale si terrà lo show Carnevalissima, con balli, spettacoli e tanta musica.
  • Domenica 11 febbraio 2018 – Dopo gli eventi del venerdì e del sabato la domenica si va avanti con la sfilata dei gruppi folcloristici, alle 10 nelle vie del centro storico, per continuare con la parata delle 14,30 insieme ai gruppi mascherati e alla banda di Pont-Saint-Martin fino alla premiazione finale.
  • Lunedì 12 febbraio 2018 – Giornata densa di appuntamenti con la sfilata dei gruppi storici alle 9,30, la fagiolata delle 11 in Piazza 1° Maggio, la sfilata delle Insulae andando verso Piazza IV Novembre, fino al famoso ballo in maschera delle 22,30 alla Maison du Boulodrome.
  • Martedì 13 febbraio 2018 – Ultimo giorno di festeggiamenti per il Carnevale di Pont-Saint-Martin, che si apre con la sfilata dei carri allegorici alle 14,30, con arrivo previsto in Piazza IV Novembre. La giornata prosegue con lo spettacolo pirotecnico delle 21 dal Ponte Romano, per concludersi con il veglione di chiusura alla Maison du Boulodrome alle 22,30.
CONDIVIDI