Carnevale di Bovolone 2019: date e programma delle sfilate delle maschere tipiche

907
carnevale di bovolone 2018
Carnevale di Bovolone 2018

Il Carnevale di Bovolone anima la città in provincia di Verona. Sorge nei pressi dell’antica Castrum Bodoloni di cui restano le testimonianze in località Prato Castello. La città ospita l’antica Fiera di San Biagio risalente al 1278 che rappresenta una delle più importanti manifestazioni nel settore dell’agro- tecnica.

Storia del Carnevale di Bovolone

Il Carnevale inteso come libertà dalle convenzioni ha la sua origine nell’inevitabile riferimento al baccanale o festa dionisiaca per onorare Dioniso Dio del vino e dell’ebrezza per i greci e Bacco per i romani.

Il Carnevale di Bovolone trova ispirazione proprio nell’antichità, tanto da annoverare tra le sue maschere tipiche Bacco.

I festeggiamenti carnevaleschi sono relativamente recenti e si fanno risalire tradizionalmente al 1874, data riportata su di un carro allegorico ed esistente tutt’oggi, ritrovato nel parco di Villa Gagliardi, ma la presenza del carro allegorico fa pensare ad una tradizione ben più antica del quale non si ha notizia.

Il Carnevale bovolonese è tra i più lunghi d’Italia. I festeggiamenti iniziano il giorno dopo l’Epifania, il 7 gennaio per concludersi il Martedì Grasso giorno che precede il mercoledì delle ceneri e quindi l’inizio del periodo quaresimale.

La preparazione dell’evento è sempre molto sentita, come preludio della vera festa e coinvolge figuranti, gruppi mascherati, gruppi musicali che fanno da seguito ai carri allegorici.

Il periodo antecedente la manifestazione è molto impegnativo per gli artisti della cartapesta che si adoperano nella progettazione e creazione di fantastiche macchinazioni per stupire la folla degli spettatori festanti proprio il 7 Gennaio, giorno in cui la sfilata di carri allegorici viene presentata al pubblico.

Booking.com

Il giorno più atteso è il Martedì Grasso, momento in cui il Carnevale di Bovolone esplode in un tripudio di colori, balli e suoni che accompagnano i carri allegorici tra piogge di coriandoli e stelle filanti.

La sfilata è accompagnata dalla rievocazione folcloristica delle maschere tipiche. Al termine della sfilata si procede con la premiazione del miglior carro allegorico mentre l’aria è invasa dall’invitante profumo della Frittola, dolce tipico del Carnevale di Bovolone, servita insieme a bevande nella frittolata accostata alla gran gnoccolada.

Maschere tipiche del Carnevale di Bovolone

Le maschere tipiche si ritrovano tutte nel corteo folcloristico, poiché a ogni maschera è associato un significato e il rione di appartenenza.

Il corteo è aperto da Re Marangon, Regina Scaiarola e figlio Truciolo che rappresenta la città di Bovolone, accompagnato da Il Re e Regina del riso della Contrada Crosare, contrada dal quale la Serenissima acquistava il prodotto proveniente dalle eccellenti risaie.

Seguono Il Conte e la Contessa Cappello della contrada San Pierin proprietaria di beni fondiari e della casa colonica e chiesetta.

Il Dio Bacco della contrada Casella che ricorda la preziosa bevanda che rendeva frizzanti e spensierati gli incontri nelle frequentate osterie e dalla cui celebrazione deriva il carnevale.

Ed in fine Il Signore e la Signora delle rane della Contrada Caltrane-Canton, la rana alimento dei poveri che si trovava nei fossi e risaie e serviva da nutrimento.

Il corteo è seguito dalla banda cittadina e le majorettes che aprono il corteo con il Sire del Carnevale: Il Papà del Gnoco personaggio fondamentale del Carnevale del Veneto al quale partecipano anche i carri allegorici della città di Bovolone creando uno scambio di allegria e ilarità tra partecipanti e pubblico.

Programma Carnevale di Bovolone 2019

programma carnevale bovolone 2018

Per tutte le informazioni e le date sul programma del carnevale bovolonese 2018, vi invitiamo a consultare il sito ufficiale della manifestazione carnevalesca veneta.

CONDIVIDI