Carnevale in Sicilia 2023

Il Carnevale in Sicilia è festeggiato in moltissimi comuni di questa regione, con delle manifestazioni spesso altamente coinvolgenti.

In terra sicula, le origini dei festeggiamenti carnevaleschi risalgono almeno al XVI secolo e, tra le feste più rilevanti e caratteristiche, possono essere menzionate quelle di: Palazzolo Acreide, Bronte, Paternò, Taormina, Termini Imerese, Mezzojuso, Belpasso, Novara di Sicilia, Acireale, Cinisi, Misterbianco, Sciacca, e tante altre ancora.

Tra le maschere tipiche del Carnevale in Sicilia rientra Peppe Nappa, proveniente dalla Commedia dell’Arte.

È pigro e beffardo, ma disposto a fare salti e danze acrobatiche all’occorrenza, specialmente quando si tratta di procurarsi i cibi di cui va matto. Sono molte le città sicule che si contendono la sua nascita.

Tale maschera, viene celebrata in grande stile durante il Carnevale di Sciacca, dedicandogli un mini-carro che alla fine dei festeggiamenti viene bruciato come da tradizione.
Un’altra maschera tradizionale del Carnevale di sicilia è quella di Pasquino, nata dal teatro dialettale siculo.

E un’altra ancora è lo Scacciuni, che è tipica di Cattafi (nel messinese), ma di origini turche, con più di 500 anni di storia alle spalle.

Tra i personaggi riguardanti le maschere del Carnevale di Sicilia 2023, degni di nota sono anche il Nannu e la Nanna di Termini Imerese.

Meritano una citazione anche l’Abbattazzu (nel catanese), la Vecchia di li Fusa (simbolo della morte del Carnevale) a Modica, il Mastro di Campo a Mezzojuso, il Riavulicchiu a Corleone, i Jardinara e i Varca nel palermitano e i Briganti e i Cavallucciu specialmente nel catanese.

Nei tanti comuni in cui viene festeggiato, il Carnevale in Sicilia può prevedere eventi di vario genere: sfilate dei carri, sfilate in maschera, concerti musicali, balli tradizionali, e molto altro ancora.

carnevale misterbianco sicilia

Il Carnevale di Misterbianco 2023, comune catanese, è celebre soprattutto per la sua sfilata in costume, nella quale decine di comparse del luogo indossano abiti fatti a mano e di valore (con stoffa pregiatissima), sfilando e ballando per le vie del centro.

Ogni anno, varie associazioni propongono un costume a testa, e quello giudicato migliore riceve un premio.

Ma le celebrazioni carnevalesche di Misterbianco includono anche spettacoli, tornei fieristici, esposizioni di prodotti tipici, e sfilate di carri allegorici.

Carnevale di Acireale 2023

Nel territorio catanese è particolarmente degno di menzione il Carnevale di Acireale 2023, una tra le più note manifestazioni legate al Carnevale in Sicilia nel suo insieme.

Si caratterizza per il fatto di articolarsi in due giornate diverse, ed è famoso per i suoi carri allegorici monumentali, le cui sfilate attraggono annualmente anche numerosi turisti.

Tali carri possono riguardare argomenti di vario tipo: politica, spettacolo, attualità, ecc.

Come accertato da alcuni documenti, questa ricorrenza veniva celebrata almeno dalla fine del sedicesimo secolo. Nel corso dei secoli, la manifestazione si è modificata, ma una delle sue peculiarità tipiche rimasta è quella dell’allestimento floreale, con la presenza di moltissimi carretti infiorettati durante la parata carnevalesca, che vede sfilare anche i già citati carri allegorici.

I carretti floreali e i carri allegorici partecipano anche a concorsi annuali, per decretare i più belli.

Un’altra tradizione rimasta intatta del Carnevale di Acireale è quella della parata medievale detta “Tre re a corte di re Carnevale”, che si tiene nei rioni di Motta Sant’Anastasia, ed è ancora oggi molto sentita.

La maschera tipica di questa manifestazione è quella del già menzionato Peppe Nappa.

Carnevale di Saponara 2023

Il Carnevale di Saponara è una rievocazione storica della Sfilata dell’Orso e della Corte principesca, un evento con una storia ultracentenaria alle spalle: risale a fine Ottocento.

Nel corso degli anni, la sfilata (che si celebra nelle prime ore del pomeriggio quando è martedì grasso) ha subito degli inevitabili adattamenti stilistici e figurativi per adeguarsi ai tempi, ma ha mantenuto invariato il suo nucleo narrativo.

Seguendo lo schema figurativo tipico, che è rimasto invariato dal secondo dopoguerra a oggi, le maschere principali di questo corteo in maschera sono: l’orso, i domatori e i cacciatori, i suonatori di brogna (una conchiglia sonora), il principe e la sua corte di cavalieri.

Secondo la storia, il principe Domenico Aliata (1712-1744), sposo della duchessa di Saponara, catturò un orso che spaventava gli abitanti. Una volta catturato, lo trascinò in catene per le strade di questo paese della provincia di Messina.

Per questo motivo, nelle sfilate di questo tradizionale Carnevale in Sicilia, c’è qualcuno che impersonifica l’orso e viene trasportato in catene per le strade di Saponara, tenuto legato dai domatori e dai cacciatori, che sono accompagnati dai suonatori di brogna e di tamburi.

Secondo un copione prestabilito, l’orso ogni tanto riesce a liberarsi, assalendo alcune donne presenti alla festa. Ma a tratti si dimostra stranamente galante, e le invita a ballare.

In seguito, c’è la Sfilata del Principe e della Principessa, che sono accompagnati dalla Corte.
Gli eventi appena descritti si concludono ogni volta in Piazza Matrice, con il tradizionale Ballo del Principe con l’Orso.

Carnevale di Regalbuto 2023

In provincia di Enna, il Carnevale di Regalbuto è uno dei più significativi.

Ha origini antiche, e si caratterizza per i suoi grandi momenti di festa, dettati dalle sfilate dei carri allegorici e dei balli tradizionali.

I carri allegorici sfilano in un corteo assieme ai rispettivi gruppi in maschera, che intrattengono ulteriormente il pubblico grazie alle loro suggestive coreografie.

Le danze tradizionali del Carnevale di Regalbuto sono molto fantasiose e divertenti, e affondano le loro radici nelle contradanze, ossia esibizioni risalenti all’inizio del Novecento: rappresentano dei balli di coppia in costume, con figure coreografiche che rispettano la tradizione, ma al contempo si evolvono anno dopo anno per proporre delle affascinanti novità.

Nelle manifestazioni carnevalesche più recenti, i costumi di questo antico Carnevale in Sicilia sono uno degli elementi centrali di queste danze, vista la preziosità dei materiali con cui vengono realizzati.

Carnevale di Sciacca 2023

carnevale sciacca sicilia

Il Carnevale di Sciacca 2023 trae le sue origini dagli antichi Saturnali romani, ma anche dal volere dell’antico duca di Ossuna, che ordinò che tutti gli abitanti si mascherassero nel giorno precedente alla Quaresima.

La festa carnevalesca che si tiene a Sciacca (comune dell’agrigentino), si articola in vari eventi, tra i quali spiccano le sfilate dei carri allegorici e la presenza della maschera Peppe Nappa, a cui vengono simbolicamente consegnate le chiavi della città nel primo giorno dei festeggiamenti.

Durante le sfilate dei carri allegorici, c’è anche il carro di Peppa Nappa, dal quale vengono distribuiti vino e salsicce alla brace per i presenti all’evento.

Questo carro viene dato alle fiamme al termine dei festeggiamenti, rappresentando la messa al rogo della maschera, pronta però come sempre a tornare per il successivo Carnevale.

Quando il carro viene bruciato, le persone in cerchio danzano con un grande girotondo, e sul rogo lanciano migliaia di martelletti come da tradizione.

Belle le tradizioni del Carnevale in Sicilia vero?

Carnevale di Termini Imerese 2023

Nel palermitano, molto antico è il Carnevale di Termini Imerese 2023, documentato sin dal lontano 1876.

Una maschera tipica di questa manifestazione è quella del Nannu, ovvero il nonno, presente anche in altre feste del Carnevale in Sicilia. La peculiarità termitana sta nel fatto che è presente anche la Nanna (la nonna).

Quest’ultima è probabilmente associata alla fertilità e alla continuità, in seguito alla morte del Nannu, che per alcuni rappresenta il Carnevale, il quale termina la propria esistenza ogni anno all’inizio della Quaresima, e rinasce a ogni periodo carnevalesco successivo.

Durante i cortei di Carnevale, le maschere del Nannu e della Nanna sfilano come da tradizione, grazie a delle maschere di cartapesta realizzate nella seconda metà dell’Ottocento da un creatore ignoto.

La festa del Carnevale termitano, che si articola in vari appuntamenti previsti in più giorni, pur conservando alcune tradizioni, in tempi recenti ha subito delle modifiche.

Oggi si caratterizza, tra le altre cose, per la sfilata dei carri allegorici e dei gruppi mascherati, nonché per i concerti musicali e i fuochi pirotecnici. Ma anche per la presenza, in più eventi, delle maschere del Nannu e della Nanna, che rappresentano entrambe una sorta di mascotte del Carnevale di Termini Imerese.

Carnevale di Brolo 2023

cosa vedere carnevale di brolo

Il Carnevale di Brolo è un evento annuale che si svolge nel piccolo paese di Brollo, situato in Sicilia. La festa ha origini antiche e si celebra durante il periodo di Quaresima, prima dell’inizio della Pasqua. Il Carnevale di Brolo è conosciuto in tutta la Sicilia per la sua caratteristica sfilata di carri allegorici, che attraversano le strade del paese accompagnati da musica, balli e canti.

La sfilata è organizzata dall’Associazione Carristi del Carnevale Brolese, che ogni anno si impegna a creare carri allegorici sempre più originali e spettacolari. I carri sono decorati con materiali di recupero e rappresentano temi diversi, come la storia, la politica, il cinema o la satira. Durante la sfilata, i partecipanti indossano costumi e maschere di ogni genere, dai tradizionali a quelli più moderni e stravaganti.

Oltre alla sfilata, il Carnevale di Brolo prevede anche altre attività, come il concorso per il miglior costume e il mercatino artigianale.

Il Carnevale di Brolo è una festa molto attesa dai cittadini di Brolo e dai turisti che visitano il paese in questo periodo dell’anno. È un’occasione per divertirsi e per celebrare la tradizione, ma anche per riflettere sui valori della solidarietà e dell’accoglienza, che sono alla base della comunità di Brolo.

Carnevale di Corleone 2023

cosa vedere carnevale di corleone

Il Carnevale di Corleone è una delle manifestazioni più importanti della Sicilia, che si svolge ogni anno nella cittadina situata a pochi chilometri da Palermo. Durante questa festa, che precede la Quaresima, si svolgono numerosi eventi e spettacoli ai quali “partecipa” il famoso fantoccio Nannu, un personaggio con una collana di salsicce al collo che rappresenta il simbolo del Carnevale corleonese.

A questa manifestazione non possono mancare anche i famosi carri allegorici, che sfilano per le vie della città accompagnati da gruppi mascherati che indossano costumi colorati e sfavillanti. I carri allegorici sono realizzati con materiali diversi, come cartapesta, legno e plastica, e sono decorati con luci, suoni e colori, per creare un effetto spettacolare.

Un’altra maschera importante del Carnevale di Corleone è il Riavulicchiu, il vero e proprio padrone della festa in maschera.

Il clou del Carnevale di Corleone si raggiunge con il rogo del Nannu, che si svolge la notte del mercoledì delle ceneri. Il fantoccio Nannu viene bruciato in una grande pira, simbolo del rinnovamento e del riscatto della comunità.

Il Carnevale di Corleone si conclude con la premiazione del carro allegorico più bello nel palio dei quartieri: vincitori del palio ricevono un trofeo che diventa il simbolo della loro vittoria e del loro prestigio.

Carnevale di Valderice 2023

cosa vedere al carnevale di valderice

Il Carnevale di Valderice è una festa molto sentita nella città di Trapani, in Sicilia. Ogni anno, a febbraio, la città si anima con la sfilata dei gruppi in maschera che sfilano per le strade accompagnati da carri allegorici e tanto entusiasmo. I gruppi in maschera sono composti da persone vestite in modo colorato e stravagante, con maschere che rappresentano personaggi della tradizione siciliana o figure della fantasia.

La sfilata dei carri allegorici è il momento clou della festa, durante il quale i gruppi sfilano lungo il percorso stabilito, mostrando i loro costumi e intrattenendo la folla con balli e canti. La festa del Carnevale di Valderice è anche l’occasione per lanciare coriandoli e confetti sulla folla, creando un’atmosfera ancora più allegra e spensierata. Inoltre, durante il Carnevale di Valderice vengono organizzati anche eventi collaterali, come spettacoli di teatro, concerti e altre attività ludiche.

La festa del Carnevale di Valderice è un appuntamento immancabile per gli abitanti di Trapani e per i turisti che vogliono scoprire le tradizioni e la cultura della Sicilia.

Carnevale di Cinisi 2023

cosa vedere carnevale di cinisi

Il Carnevale di Cinisi è una delle più importanti feste di questo piccolo paese situato nella provincia di Palermo, in Sicilia. La maschera tipica del carnevale locale è chiamata “Lu Nannu” ed è un personaggio divertente e burlone, che rappresenta lo spirito della festa. Ogni anno, il Carnevale di Cinisi ospita un corso mascherato in cui i gruppi in maschera sfilano per le strade del paese, accompagnati da carri allegorici e musica. La sfilata è seguita da una grande festa, con coriandoli e divertimento per tutti. I partecipanti indossano costumi elaborati e colorati, e la festa è animata dalle esibizioni di gruppi folkloristici e dalla presenza di personaggi tradizionali del carnevale siciliano. Il Carnevale di Cinisi è un evento molto sentito dalla comunità locale, che vi partecipa con grande entusiasmo e creatività. È una festa che celebra la bellezza della cultura siciliana e che attrae turisti da tutta la regione.

Carnevale di Avola 2023

cosa vedere carnevale di avola

Il Carnevale di Avola, in Sicilia, è una delle feste più attese dell’anno. Ogni anno, il “Re Carnevale” fa il suo ingresso in città accompagnato da gruppi in maschera, tra cui la famosa maschera del “massaru”, che si distingue per il suo modo di camminare saltellando sulle punte dei piedi. La sfilata dei carri allegorici è uno dei momenti clou della festa, con i partecipanti che sfoggiano costumi colorati e creativi ispirati a temi diversi. Durante il Carnevale Avolese, le strade sono invase da una pioggia di coriandoli e la città si trasforma in un grande palcoscenico a cielo aperto. La festa dura per diversi giorni e include una serie di eventi, come spettacoli di musica, balli e altre attività. Tutta la comunità si unisce per celebrare il Carnevale di Avola, rendendolo un momento di aggregazione e di festa per grandi e piccini.

Carnevale di Palazzolo Acreide 2023

cosa vedere carnevale di Palazzolo Acreide

Il Carnevale di Palazzolo Acreide, un piccolo centro situato nella provincia di Siracusa in Sicilia, è una delle feste più celebrate della regione. Ogni anno, la città si trasforma in una vera e propria oasi di divertimento, con sfilate di gruppi mascherati, carri allegorici in cartapesca, musica e coriandoli che volano ovunque.

Le maschere sono il simbolo principale del Carnevale di Palazzolo Acreide, e ci sono alcune che sono particolarmente famose. Ntuppatieddi, ad esempio, è probabilmente la maschera più popolare mentre Cuturri e Mantarri sono altre maschere tipiche del luogo, caratterizzate da tratti grotteschi e particolari costumi.

Durante il Carnevale, le strade della città si riempiono di gente mascherata che partecipa alle sfilate, accompagnate da bande musicali e carri allegorici che sfilano lungo le vie principali. I gruppi mascherati sono solitamente composti da amici e familiari che si uniscono insieme per creare costumi creativi e divertenti.

Il Carnevale di Palazzolo Acreide è un evento unico e indimenticabile, che attira turisti da tutta la Sicilia e oltre. Se sei in zona durante il periodo del Carnevale, non perderti l’opportunità di partecipare a questa festa piena di allegria e di tradizione siciliana.

Carnevale dei Giardini Naxos 2023

cosa vedere carnevale giardini di

Il carnevale dei Giardini Naxos è una festa molto amata e attesa dai residenti della piccola città siciliana situata a circa 40 chilometri da Messina. Durante questo evento, le strade della città si riempiono di maschere colorate, coriandoli e musica. Le sfilate sono il cuore della festa, con gruppi mascherati che sfilano per le vie del centro storico accompagnati da carri allegorici realizzati in cartapesta, un materiale povero ma molto versatile. La preparazione delle maschere e dei carri richiede mesi di lavoro, e il risultato finale è sempre sorprendente e divertente. La musica e il ballo sono ovunque, e tutti sono invitati a unirsi alla festa e a celebrare insieme l’arrivo della primavera. Il carnevale dei Giardini Naxos è un’occasione unica per immergersi nella cultura siciliana e trascorrere una giornata indimenticabile in compagnia di amici e parenti.

Carnevale di Acquedolci 2023

cosa vedere carnevale di acquedolci

Il Carnevale di Acquedolci è una manifestazione storica che si svolge ogni anno nella piccola città in provincia di Messina, in Sicilia. Nata nei primi anni del 1900, questa celebrazione è diventata nel tempo una delle più importanti del sud Italia, tanto da essere considerato il terzo carnevale di Sicilia per importanza e partecipazione.

Durante il Carnevale di Acquedolci, le vie del paese si animano di sfilate di gruppi mascherati che indossano maschere colorate e stravaganti, lanciando coriandoli e ballando al ritmo della musica. Tra le maschere più famose della manifestazione c’è sicuramente quella di Doroteo, una figura simbolica che rappresenta il vero spirito del carnevale.

Oltre alle sfilate, uno degli eventi più attesi del Carnevale di Acquedolci sono i carri allegorici in cartapesta, che sfilano per le vie del paese accompagnati da gruppi di musica tradizionale. I carri sono veri e propri capolavori di creatività e fantasia, realizzati con grande abilità artigianale da un gruppo di artisti locali.

In generale, il Carnevale di Acquedolci è una manifestazione che coinvolge l’intera comunità, dai bambini agli anziani, e che rappresenta un momento di festa e di unione per tutta la città. Ogni anno, migliaia di visitatori si recano ad Acquedolci per partecipare a questa celebrazione, che rappresenta una vera e propria tradizione locale.

Carnevale di Antillo 2023

cosa vedere carnevale antillo

Il Carnevale di Antillo è una festa tradizionale mascherata che si svolge ogni anno nella piccola città di Antillo, situata a circa trenta chilometri da Messina, in Sicilia.

La festa è conosciuta per le sfilate di gruppi mascherati che si esibiscono in strada accompagnati da musica e coriandoli. Le maschere sono una parte importante del Carnevale di Antillo e ogni anno vengono presentate nuove creazioni originali.

Una delle maschere più famose e tradizionali della festa è “u picuraro“, una maschera che rappresenta un pastore siciliano. Durante il Carnevale di Antillo, le strade della città si riempiono di gente in maschera che partecipa alle sfilate e ai festeggiamenti. La musica e il ballo sono elementi fondamentali della festa e ci sono diverse band che suonano per intrattenere la folla.

Il Carnevale di Antillo è una delle feste più divertenti e colorate della Sicilia e attira molti turisti ogni anno. La sua atmosfera allegra e il suo spirito festivo sono contagiosi e rendono questa festa unica e indimenticabile.

Booking.com

error: Content is protected !!