carnevale di faenza - san lazzaro

Carnevale di Faenza 2023

I giorni dell’anno più spiritosi, quelli in cui allentiamo lo stress della quotidianità ed i bambini si divertono in allegria con scherzi, travestimenti e maschere, sono senz’altro quelli del periodo di Carnevale 2023.

In Italia, forse più che in altre nazioni europee, questa festa è particolarmente sentita e molte città si spogliano della quotidianità per riempirsi di musica, coriandoli, costumi e divertimento.

La settimana del Giovedì e del Martedì grasso diventa il palco di continui festeggiamenti che rallegrano con i loro colori sgargianti;  una città su tutte Faenza, che con la sua festa di Carnevale regala agli abitanti cortei musicali, abiti colorati e carri allegorici in cartapesta che riempiono le vie più rappresentative.

E naturalmente un intenso anno di preparazione per renderla sempre più incredibile.

La festa di S. Lazzaro è quella che racchiude di più lo spirito del Carnevale di Faenza, e si svolge ogni anno qualche settimana prima della Santa Pasqua.

La storia racconta che sin dall’antichità gli abitanti di Faenza in questi periodi si recavano al Lazzaretto, il vecchio ricovero per i lebbrosi, per offrire ai malati una piccola distrazione; un dolce locale, per un breve momento di distacco dalle sofferenze.

Per rispetto di questa tradizione, il Comitato di S. Lazzaro, quartiere faentino, ogni anno organizza una grande festa, coinvolgendo gli altri quartieri ed addirittura i Comuni limitrofi.

Un evento che riesce ad accogliere oltre ottomila persone!

In questo evento, denominato del Tortello proprio per ricordare il dolce povero che lo rappresenta, questo attivo comitato realizza la Festa del Carnevale raccogliendo tutti gli esercizi commerciali della cittadina e i bambini delle scuole presenti sul territorio.

Un vero tripudio di colori e musica che riesce ad intrattenere grandi e piccini; e a donare giorni ricchi di sorprese e di turisti dalle più fantasiose maschere.

Sfilate dei carri allegorici

Il Carnevale in Emilia Romagna non sarebbe nulla senza i suoi costumi più divertenti e innovativi, ed anche Faenza, con la sua festa, riesce a mostrarli con la sfilata dei carri allegorici.

Ogni anno, nel primo pomeriggio, intorno alle 14,30, inizia un vero e proprio corteo mascherato che parte dalle strade del Borgo D’Urbecco per proseguire per le vie più centrali.

Gruppi in maschera, composti da bambini ed adulti, tutti volontari, mostrano alla popolazione i più fantasiosi travestimenti, lanciando al tempo di musica coriandoli e stelle filanti.

Ma non solo, la festa continua con concerti, mostre di pittura, bancarelle e tanti ma tanti stand alimentari.

E l’estrazione della lotteria con ricchi e rappresentativi premi.

Giornate all’insegna del divertimento e dell’allegria, e di costumi che ci riportano un po’ alla spensieratezza ed un po’ all’infanzia.

Faenza riesce sempre ad intrattenere i suoi cittadini: i più giovani non potranno che interessarsi scoprendo l’antico uso delle maschere del mondo, magari anche realizzandone una.

Maschere di Carnevale di Faenza

I costumi e le maschere tradizionali che sfilano ogni anno sui carri allegorici nel Comune di Faenza vengono scelti diversificandoli di anno in anno; e toccando sempre temi semplici ed immediati.

Nell’istante in cui iniziano a percorrere le vie del centro devono essere riconoscibili per colpire i cittadini ed i visitatori presenti.

Il corteo, formato da una ventina di carri e gruppi a terra, viene accompagnato da sbandieratori e da musicisti under 15 del Borgo D’Urbecco. E dalle voci squillanti dei suoi simpaticissimi speaker.

L’ingresso nell’area Carnevale costa solo due euro, unica eccezione per i bambini sotto i 14 anni che non necessitano del biglietto.

Parte del ricavato verrà utilizzato per l’organizzazione della manifestazione successiva e parte a favore della zona del Borgo ospitante.

Tenere sempre presente che per consentire lo svolgimento della festa e il transito del corteo molte vie saranno inibite al traffico ed al posteggio. Meglio informarsi preventivamente alla pro loco faentina per rendere più semplice il raggiungimento dell’area del Carnevale.

error: Content is protected !!