Iscriviti alla Newsletter

Basta un click per rimanere informati sul Carnevale della tua città!

Aspetta un attimo...

Grazie per l'iscrizione!

carnevale di salorno perkeo

Carnevale di Salorno 2023: programma e date

A metà strada tra Bolzano e Trento, circondato da montagne, si trova il piccolo paese di Salorno. Siamo nel Trentino Alto Adige, al confine tra Italia e Austria. Il suo essere territorio di confine si rispecchia in ambito linguistico e culturale prima ancora che politico. Tra le sue strade si parla quotidianamente sia tedesco che italiano, anche ladino in minima parte.

In questo piccolo borgo, che conta all’incirca 4000 anime, si svolge uno dei carnevali più caratteristici della penisola, il Carnevale di Salorno appunto, che vede come protagonista una maschera molto peculiare conosciuta come il Perkeo.

Rappresenterebbe un cittadino della Salorno dei primi del ‘700 la cui storia/leggenda alquanto bizzarra viene allegoricamente rievocata durante la grande sfilata del sabato di Carnevale. Sopra una grossa botte su ruote rallegrerà con il suo buonumore tutto il pubblico presente, affiancato da  figuranti in maschera e carri allegorici.

Il Carnevale 2023 vedrà il replicarsi nel borgo di questa manifestazione carnevalesca che, sulla scia di quella del Termeno, si svolge ad anni alterni.

Tra canti, balli e scherzi questo Carnevale del Trentino Alto Adige farà vivere ai suoi spettatori momenti di vera euforia. Ma attenzione! Vietato mettersi in ghingheri, gli scherzi non risparmieranno nessuno.

Storia del Carnevale di Salorno

Fino al XIX secolo, Salorno ha sempre festeggiato il Carnevale, come tutti i paesi della Bassa Atesina che hanno una tradizione carnevalesca di tutto rispetto. Era conosciuto come Salurner Maschggra.

Col termine Maschggra, tipico del dialetto tirolese, nella zona si era soliti indicare quella settimana dell’anno antecedente alla Quaresima in cui gli uomini potevano divertirsi liberamente, sfogarsi e darsi alla pazza gioia.

Donne e bambini non potevano partecipare, come ancora oggi accade per la sfilata dell’Egetmann, il carnevale del Termeno, che, contrariamente al Carnevale di Salorno, si svolge negli anni dispari.

A partire dagli anni ‘40, le antiche tradizioni carnevalesche vennero messe da parte dai salornesi, per poi essere rispolverate nel 2010 da un gruppo di giovani del luogo.

Dopo aver assistito alla sfilata dell’Egetmann, questi ragazzi decisero di dare vita ad una festa tutta loro, che ricalcasse sì le orme di quelle del circondario, ma che, allo stesso tempo, si differenziasse da esse.

Come protagonista di questa nuova manifestazione carnevalesca scelsero il personaggio più peculiare della storia di Salorno, le cui vicende personali ben si adattavano al clima divertente e goliardico del carnevale.

Il suo nome era Giovanni Clementi, o Clemens Pankert, e abitava a Salorno nei primi anni del 700, quando il borgo ancora faceva parte dell’impero austro-ungarico. Lavorava come costruttore di bottoni quando, nel 1720, incontrò il Principe Carlo III Filippo del Palatinato, erede della casata dei Wittelsbach.

La bassa statura dell’uomo, affetto da nanismo, colpì il nobile coronato, che decise assoldarlo come giullare di corte. Fu così che da Salorno il giovane Giovanni si trasferì in Germania, nel castello di Heidelberg.

Era affetto da un particolare tipo di diabete che pare gli provocasse una sete insaziabile che lui calmava bevendo vino. Si dice che ne bevesse fino a 30 litri al giorno, senza per questo perdere la sua lucidità.

Il soprannome Perkeo gli venne affibbiato proprio a causa di questa sua propensione per il vino. Pare che non rifiutasse mai quando qualcuno glielo offriva. Il suo “Perché no?” esibito con nonchalance davanti a chiunque gli tendesse un bicchiere, alle orecchie dei tedeschi suonava come Percheò e da qui il suo nomignolo.

Visto il suo grande amore per il bere fu promosso dal principe al ruolo di coppiere, e gli venne affidato il compito di sorvegliare una botte di vino che aveva la capienza di 200000 litri.

La sua morte si dice sia dovuta all’aver ingurgitato un bicchiere d’acqua in seguito ad una malattia che gli rese inaccessibile il suo nettare preferito. Questa sua vita alquanto improbabile ha solleticato la fantasia dei suoi concittadini che, in suo onore, hanno dato il nome di Perkeo’s Maschggra al proprio carnevale che nella prima edizione del  2010, vide  sfilare ben 20 carri e 400 partecipanti.

Da allora questo corteo goliardico attira un numero sempre maggiore di persone, grazie al clima di gioia e voglia di divertimento che si respira.

Sfilata e maschere tipiche del Maschggra

Il Carnevale 2023 vedrà nuovamente protagonista Salorno e le sue maschere di Carnevale irriverenti e piene di voglia di vivere.

Comincerà il 7 gennaio, giorno in cui il Perkeo, immaginariamente partito da Heidelberg, tornerà nel suo paese d’origine. Il Giovedì grasso, giorno in cui iniziano i festeggiamenti gli verranno affidate dal sindaco le chiavi della città.

Da lì comincerà il suo vagabondaggio; nei giorni successivi visiterà, con il suo seguito, a bordo di una carrozza, i paesi limitrofi, per invitare tutti alla sfilata che si terrà a Salorno il Sabato di Carnevale, dalle ore 13.00 in poi.

Arrivato il fatidico giorno il Perkeo entrerà trionfante nel paese. Ad accoglierlo gli artigiani salornesi: rigattieri, fabottoni, capi cantinieri, concia brocche ecc.

Aprirà il corteo seduto su una grossa botte affiancato dai suoi dottori nonché cerimonieri della sfilata, Morbus Diabetes e Sior Insipidus che non disdegneranno di visitare anche le persone del pubblico per verificare il loro stato di salute.

Al suo seguito la sua dama di compagnia, il “Nettacul” personale provvisto di latrina, il suo coppiere, che si assicurerà che il bicchiere del suo padrone sia sempre pieno, il suo cantore, che si esibirà in suo onore con melodie tutte da ascoltare.

Dietro al suo carro sfileranno tutti gli altri carri allegorici che rappresenteranno i mestieri tradizionali della zona.

Su di essi troveranno posto figuranti in maschera che interagiranno col pubblico in ogni modo possibile: il panettiere regalerà pagnotte fumanti e investirà tutti con la sua pioggia di farina, i carbonai tingeranno con la fuliggine il volto dei malcapitati che si troveranno vicino, le lavandaie potrebbero rendervi protagonisti di una doccia non programmata e…attenzione alle cembrane, specialmente se siete bei giovanotti in età da matrimonio, sono scese dalle montagne proprio per cercare marito.

Quelle elencate sono solo alcune delle maschere caratteristiche del Carnevale di Salorno che si concluderà il Martedì Grasso, quando, alle 14.00, il Perkeo restituirà al sindaco le chiavi del paese.

Bisognerà attendere altri 2 anni per rivederlo in città, ma i salornesi hanno tanta pazienza…

Tra allegria e tradizione

La sfilata del Perkeo sta acquistando una risonanza sempre maggiore. Anche all’estero sono arrivati gli echi dei suoi divertimenti tanto che, di anno in anno, un pubblico sempre più multietnico arriva a Salorno per assistere al corteo.

Ma per gli abitanti del posto, quella che sembra solo una festa sfrenata agli occhi di chi guarda il tutto dall’esterno, in realtà si tramuta in un vero e proprio modo di vivere.

Coloro che prenderanno parte al Perkeo’s Maschggra non si limiteranno a indossare abiti fittizi solamente per le poche ore di durata della sfilata. Dal 7 Gennaio in poi si caleranno nei panni dei personaggi che interpretano, e manterranno questa scherzosa identità fino alla mezzanotte del martedì grasso.

Le antiche tradizioni riprendono vita in questa festa goliardica che, dietro alla sua maschera di allegria e spensieratezza, rievoca anche antichi riti propiziatori. Per esempio, sempre il martedì grasso, per dare il benvenuto alla primavera viene bruciata una bambola di fieno.

In occasione del ritorno del Perkeo verranno anche aperte  taverne in stile ‘700 dove si potranno gustare i piatti tipici della zona come luganeghe , polenta, crauti, nonché i golosi grostoi e krapfen. Non potrà mancare il buon vino della zona che scorrerà a fiumi per volontà dell’ospite d’onore del borgo.

Date e programma del Carnevale di Salorno 2023

L’Edizione del Carnevale 2023 sarà spettacolare grazie ad un calendario e ad un programma ricco di eventi. Come di consueto, sono previste le sfilate in maschera per le vie più importanti della città accompagnate dai gruppi musicali e da tanta buona musica. Eventi principali della manifestazione:

  • Date:
  • Luogo:
  • Orario:
  • Programma:
  • Biglietti: ingresso libero