Carnevale in Puglia 2019: date e programmi delle migliori feste in maschera della regione

carnevale in puglia 2019
Carnevale in Puglia – Foto: www.viagginews.com

Festeggiare il Carnevale in Puglia, significa immergersi nel clima di una regione dalle tradizioni antiche. Tra maschere, carri allegorici e coriandoli, la regione offre feste in maschera per tutti i tipi e gusti.

Sicuramente, la manifestazione mascherata più famosa è il Carnevale di Putignano, la festa mascherata più antica d’Italia con i suoi enormi carri allegorici che sfilano per le vie del piccolo centro in provincia di Bari. Ufficialmente, la manifestazione putignanese inizia il 26 Dicembre con la Festa delle Propaggini. Maschera ufficiale della manifestazione è Farinella, una maschera tradizionale che al tempo stesso rappresenta anche un piatto tipico della gastronomia locale.

Un altro carnevale pugliese molto bello è il Carnevale di Manfredonia con la sua bellissima Sfilata delle meraviglie. Per l’evento in maschera, la cittadina garganica mette in atto una grandiosa sfilata di carri allegorici accompagnata da gruppi mascherati, musica e tanta allegria.

Il Carnevale di Massafra, in provincia di Taranto, offre invece delle coreografie di tutto rispetto fatte da gruppi folkloristici e gente del luogo. Gibergallo è una delle due maschere ufficiali della manifestazione in maschera massafrese.

La tradizione del Carnevale in Puglia continua con il Carnevale di Gallipoli, nel Salento. La maschera ufficiale della festa è Lu Titoru, un ex militare del posto che ama confondersi tra i giganti di cartapesta e la gente comune durante il corso mascherato.

Rimanendo sempre nel Salento, non possono mancare il Carnevale di Mesagne, in provincia di Brindisi, ed il Carnevale Aradeino. Il primo affonda le sue radici nei Lupercalia del XVI secolo ed è ricchissimo di maschere tradizionali carnevalesche come Pizzica Pizzica e Grappolino, il secondo invece ha una origine più recente.

Carnevale di Putignano

carnevale puglia putignano
carnevale puglia putignano

Il Carnevale di Putignano è sicuramente uno dei più antichi d’Europa, risalente addirittura al 1394, anno in cui l’Ordine dei Cavalieri di Malta decise di trasferire le reliquie di Santo Stefano a Putignano.

Gli abitanti del luogo accolsero l’arrivo delle spoglie con canti di gioia, balli e cortei, dando origine in tal modo al primo carnevale del posto.

La particolarità di tale festa è la sua effettiva durata che non ha inizio a Gennaio o Febbraio, bensì il 26 dicembre, giorno di Santo Stefano. Per tale occasione in città si compie il rito dell’accensione del cero votivo, che serve per l’assoluzione dei peccati che si andranno a commettere durante il periodo carnevalesco, seguito poi la sera stessa dalla festa delle Propaggini, dove gruppi e poeti dialettali vestiti da contadini, i cosiddetti propagginanti, riesaminano in chiave satirica gli eventi dell’anno appena passato.

Attrattiva principale del Carnevale di Putignano è la sfilata dei carri allegorici per le vie del centro storico, allestiti grazie alla bravura dei maestri cartapestai, i quali attenendosi a metodi di lavorazione tradizionali, vanno a creare giganti di cartapesta raffiguranti in modo allegorico le diverse classi sociali ed i vari personaggi del mondo dello spettacolo, dello sport e della politica.

La maschera tipica della festa in maschera di Putignano è Farinella, creata negli anni Cinquanta, il cui nome trae spunto da un’antica pietanza contadina ottenuta dalle farine di ceci e di orzo.

L’atto finale di tale manifestazione è rappresentato dalla Campana dei Maccheroni, i cui 365 rintocchi segnano gli ultimi attimi per poter eccedere ancora nel divertimento e nelle grandi mangiate, prima dell’inizio del tempo quaresimale.

Carnevale di Manfredonia

carnevale manfredonia puglia
Golden Night del Carnevale di Manfredonia – Foto: Matteo Nuzziello

Il Carnevale di Manfredonia ha assunto col tempo un’importanza notevole in tutta Italia.

Questo comune marittimo in provincia di Foggia, situato nel Parco Nazionale del Gargano, ha ospitato nel 2018 la 65° Edizione della manifestazione carnevalesca tra le più caratteristiche di tutta la Puglia.

Noto per i suoi bellissimi carri allegorici e per i suoi gruppi mascherati, è molto amato dai più piccoli e dalle famiglie per la Sfilata delle Meraviglie, che percorrendo tutto il lungomare Nazario Sauro, vede insegnanti, alunni e genitori essere i principali protagonisti.

Un evento quest’ultimo, unico nel suo genere, vissuto con una condivisione tale da vedere impegnati nella preparazione e nell’allestimento dei costumi carnevaleschi tutti i partecipanti, già molti mesi prima dello svolgimento della manifestazione.

Nel giorno del Martedì Grasso chiude i cortei la Gran Parata della Golden Night, ovvero della notte colorata, dove la magia del carnevale viene messa in risalto dagli sfavillanti abiti e carri allegorici illuminati.

Carnevale di Massafra

carnevale massafra puglia
Carnevale di Massafra – Foto: www.madeintaranto.org

Il Carnevale di Massafra, piccola cittadina in provincia di Taranto, si festeggia dal 1951, da quando un gruppo di attori del posto spinti dalla voglia di divertirsi e far festa inscenarono una finta corrida, con tori di cartapesta e matadores disarmati, coinvolgendo tutta la comunità locale.

Da allora l’evento in maschera è cresciuto sempre di più e, nel 2018, è giunto alla sua 65° edizione.

Il carnevale massafrese si svolge per le vie del corso con la tradizionale sfilata dei gruppi mascherati e dei carri allegorici preparati da ciascun rione.

In occasione del Martedì Grasso si tiene una manifestazione conclusiva in piazza Vittorio Emanuele, con uno spettacolo di cabaret, alla fine del quale si assiste alla premiazione del carro allegorico più bello e della maschera più divertente, attraverso la valutazione di una giuria composta da cartapestai ed esperti in materia.

Carnevale di Gallipoli

carnevale gallipoli puglia
Carnevale di Gallipoli – Foto: https://video.salento.it

Il Carnevale di Gallipoli, nel cuore del Salento, risulta essere uno dei più famosi della Puglia.

Vanta una tradizione secolare, ed inizia il 17 gennaio, giorno di Sant’Antonio Abate, quando nella piazza principale della città si accende un grande falò di foglie e rami d’ulivo.

Con il supporto della Associazione Fabbrica del Carnevale, il giorno del Martedì Grasso, lungo tutto corso Roma, nel centro storico cittadino, avviene la sfilata dei gruppi mascherati e dei carri allegorici raffiguranti giganti di cartapesta, il cui compito è quello di portare lungo il tragitto del corso mascherato un pizzico di buonumore tra il pubblico, sui vari fatti di importanza nazionale ed internazionale riguardanti il costume, la morale e l’attualità.

La maschera caratteristica del carnevale gallipolino è Lu Titoru. Racconta la leggenda che Titoru, cioè Teodoro, fosse un giovane militare di Gallipoli, il quale tornato a casa chiese alla madre di cucinargli le polpette, il suo piatto preferito prima di iniziare il digiuno quaresimale.

Naturalmente la madre lo accontentò, ma nel mangiare fu tale la vemenza che rimase soffocato e morì.

Nel carro a lui dedicato, viene rappresentato il giovane Titoru morto, seguito dalla madre e dalle “chiangimorti”, un gruppo di uomini travestiti da donne che piangono e urlano per il defunto.

Carnevale di Mesagne

carnevale mesagne puglia
Carnevale di mesagne

Il Carnevale di Mesagne, piccolo centro in provincia di Brindisi, è giunto nel 2018 alla sua 263° edizione, quindi può di sicuro considerarsi come uno dei più antichi della Puglia.

Si sviluppa per il centro storico attraverso la bellissima sfilata dei carri allegorici, molti dei quali particolarmente elaborati, accompagnati dalle maschere tradizionali del carnevale mesagnese che sono Grappolino e Pizzica Pizzica.

Carnevale Aradeino

carnevale aradeino 2019
Carnevale di Aradeo – Foto: https://brunoandrea.wordpress.com

Il Carnevale Aradeino, piccolo paese del Salento in provincia di Lecce, ha visto negli anni aumentare la propria popolarità, attirando ogni volta un numero maggiore di persone da tutta la regione.

Tale celebrazione, giunta alla sua 30° edizione, organizzata dal Gruppo Carnevalesco di Oscar Tramacere, si svolge il giorno del Martedì Grasso, ed è assolutamente spettacolare.

Grandi e bambini sono coinvolti in momenti di allegria e spensieratezza assistendo alla tradizionale sfilata per le viuzze del centro storico dei gruppi mascherati e dei carri allegorici, fabbricati dai volontari della cittadina e somiglianti per la moltitudine di colori ed elementi ai carri del Carnevale di Rio.