Iscriviti alla Newsletter

Basta un click per rimanere informati sul Carnevale della tua città!

Aspetta un attimo...

Grazie per l'iscrizione!

carnevale di grosio, in lombardia

Carnevale di Grosio 2022

La festa del Carnevale 2022 è un evento che riporta alle tradizioni ed alle feste folkloristiche dei piccoli paesini italiani.

Ogni anno regala ai cittadini giornate piene di musica e colori, con manifestazioni, maschere e tanta allegria.

Anche a Grosio, una delle luoghi più conosciuti della Valtellina, questa ricorrenza è attesa con grande gioia e aspettative: la sfilata dei carri, i festeggiamenti in costume, i giocolieri per i bambini, troveremo tutto quello di cui abbiamo bisogno per passare delle giornate divertenti e vivaci.

Se poi ci aggiungiamo i coriandoli lanciati in aria, gli spettacoli teatrali e i mercatini con gli oggettini tradizionali del luogo, capiremo bene perché il Carnevale di Grosio sia così tanto conosciuto e apprezzato.

Il Carnevale Vecc

Il Carnevale di Grosio, detto anche in modo tradizionale Carneval Vecc, conclude i suoi festeggiamenti prima del periodo di digiuno che porta alla Santa Pasqua.

Mentre il resto delle feste di Carnevale in Lombardia è ormai finito, secondo le date del rito ambrosiano, in questa cittadina si scende in strada per regalare all’intera comunità qualche altro momento di divertimento, sempre però tenendo un occhio ben saldo alla tradizione.

Il Carneval Vecc infatti non è altro che un fantoccio provvisto di corna ed imbottito di paglia, che sta a significare la povertà e la miseria dei tempi andati; un modo per esorcizzarli e dimenticarli.

La sfilata delle Maschere

In questo piccolo borgo alpino della Valtellina la festa del Carnevale è davvero presa sul serio.

Questi festeggiamenti “controcorrente”, così nominati in quanto arrivano alla prima domenica di Quaresima, si prolungano per le vie del paese riempiendole di allegria, coriandoli e stelle filanti; e naturalmente dei bellissimi piccoli carri allegorici e dei gruppi di maschere che ne fanno da contorno.

Il corteo è caratterizzato dalle Maschere Vecchie, che ricordano l’antichità di questa festa e del suo significato. Vere e proprie rappresentazioni di personaggi che riportano la vocazione contadina del posto.

Qualche esempio?

Il Carnvel Vecc e la Magra Quaresima, una vecchietta con un cestino vuoto in mano.

L’orso e il suo accompagnatore, per rievocare il domatore di orsi che rallegrava le fiere dei tempi andati; la Bernarda, una vecchietta che trasporta un neonato, ed il Toni, un divertente amico, simile ad Arlecchino, molto povero, che incanta e intrattiene i bambini.

Una caratteristica di questo evento è che queste Maschere Vecchie vengono indossate sempre dalle stesse persone, di anno in anno; per poi passare il compito a figli e nipoti.

Non mancheranno comunque anche gruppi mascherati e irriverenti a riprendere la società odierna, e travestimenti innovativi e divertenti, al limite del goliardico.

Una sfilata che non rimarrà inosservata, un ultimo momento di follia prima delle giornate religiose e dei riti dedicati alla Pasqua.

Festeggiamenti

Come ogni anno i carri di Carnevale partiranno da Via Martiri della libertà, per poi percorrere tutte le strade più rappresentative di Grosio.

Ma osservare il corteo non sarà l’unico modo per vivere questa festa: le altre vie saranno animate da artisti di strada e stand di prelibatezze della Valtellina; il tutto organizzato e accurato nel più classico spirito lombardo, ma sempre con quel tocco brioso che solo il Carnevale riesce a dare.

Arrivare a Grosio non sarà difficile; e sia scegliendo l’auto e attraversando la tangenziale per Morbegno, sia prendendo il treno e utilizzando i bus dalla stazione, la festa varrà sicuramente il viaggio.

Giornate memorabili che vedono la collaborazione di grandi e piccini, e che ogni anno riescono ad attirare appassionati di folklore, curiosi e visitatori da tutti i Comuni della Regione.

error: Content is protected !!